Cos’è il video branded content?

Branded content è un’espressione di uso abbastanza recente che è stata introdotta nel panorama del marketing italiano, nello specifico, con questo termine ci si riferisce allo sviluppo oltre alla produzione di contenuti originali distribuiti sul web, sulle diverse piattaforme e nelle televisioni. Punto focale è la creazione mirata ai valori della comunicazione del brand. In altri termini, si tratta del contenuto editoriale creato su misura in grado di rappresentare e valorizzare la marca.

Il branded content è la risposta precisa e mirata a tutte le industrie le quali hanno la necessità di avere contenuti di altissimo valore da proporre ai propri clienti. Una logica quindi pull e non push. Addirittura viene considerato un privilegio per i consumatori del brand.

Perlopiù il branded content è rappresentato da contenuti audiovisivi ma possono anche essere contenuti radiofonici o testi per il web o cartacei che non devono essere confusi con gli spot pubblicitari, ma contenuti il cui scopo è quello di veicolare i valori del brand che li ha prodotti. Non si tratta pertanto di contenuti pubblicitari ma contenuti il cui scopo è quello di creare, attraverso logiche che non appartengono all’interruption marketing, contenuti che mirano a creare engagement. Insomma, un’evoluzione dei video aziendali corporate.

Esistono cinque domande che i direttori marketing devono farsi ogni volta che stanno per realizzare un’idea di branded content:

 

  • Il nostro target troverà interessante il contenuto?

 

Probabilmente non tutte le idee content marketing sono sempre tanto buone come noi le riteniamo. Spesso ci si scontra con i fatti i quali indicano che occorre studiare bene il proprio target e soprattutto i suoi bisogni.

  1. Il contenuto può raggiungere il target?

Creare contenuti di qualità senza che questi diventino accessibili al target, sicuramente non basta. Occorre ottimizzare in chiave SEO gli articoli ed i post del blog aziendale, ma serve anche pubblicare i contenuti sui social network, selezionando esclusivamente quelli che risultano essere i più utilizzati dal pubblico che il brand vuole coinvolgere.

  1. Sarà possibile al brand raggiungere gli obiettivi marketing attraverso il contenuto?

Il fine di fare branded content è quello di  centrare gli obiettivi strategici prefissati. Dunque, ogni singolo contenuto pubblicato online deve essere visto come uno step  che si unisce a tutti gli altri, e che serve aiutare il brand a cogliere i risultati di branded content marketing pianificati.

  1. Alla base del contenuto c’è un’idea davvero originale?

Essere originali è fondamentale. Riciclare può anche avere un senso, ma i brand che davvero riescono ad ottenere risultati al top sono quelli che fanno dell’originalità dei contenuti il punto forza del branded content marketing aziendale. Le idee vecchie purtroppo finiscono per smettere di emozionare e diventano qualcosa a cui il pubblico si abitua.

  1. Il contenuto si adatta al brand?

Un’idea geniale deve essere unica, non possono esistere due brand con la stessa idea. Valori, voci, storia dell’azienda, questi sono i requisiti per fare un eccellente branded content.

Mentre il  marketing dei contenuti rappresenta l’azione, il branded content è il risultato dell’azione.